YouTube rimane la piattaforma di streaming numero uno al mondo per quanto riguarda la musica (e no solo), con 1,5 miliardi di utenti mensili che fruiscono contenuti musicali. Ma mentre aumentano gli iscritti a servizi a pagamento come Spotify e Apple Music, anche la società gestita da Google vuole monetizzare il suo appeal musicale. Nei prossimi giorni rilancerà, infatti, negli Stati Uniti la sua piattaforma YouTube Music.

Con un sito e un app rinnovati, il servizio sarà disponibile sia gratuitamente con l’intermezzo di pubblicità sia come abbonamento a 9,99 dollari al mese. Inoltre integrerà altri servizi di Google, come sicuramente Google Play Music e la parte musicale di YouTube Red, l’altro suo servizio a pagamento focalizzato però sull’intrattenimento. Secondo quanto annunciato, il nuovo streaming comprenderà centinaia di playlist, versioni ufficiali di milioni di canzoni, radio curate dagli artisti e ovviamente anche i video musicali amati da un pubblico trasversale.

L’iniziativa segue altre azioni intraprese di recente da YouTube sul fronte musicale, come l’aggiornamento delle proprie classifiche e l’introduzione di informazioni come autori, etichetta discografica e diritti di pubblicazione sotto ai propri video musicali. Per ora YouTube Music sarà lanciato negli Stati Uniti e in Messico, Corea del Sud, Nuova Zelanda e Australia, ma il piano è quello di introdurlo prossimamente anche in Canada e in 13 paesi europei (quindi presumibilmente anche l’Italia).

Sviluppatori informatici

I giusti strumenti, per la tua informazione.

T: +39 0173 280479 E: info@langaweb.it

Contatta il nostro team

 Accetto le regole  privacy

LANGA Digital marketing firm
Piazza IV Novembre, 4 (MI) 20124, Milano ITA
VAT ID 10637600965

All Rights Reserved – Account / Supporto / Artist