E-commerce alimentare – Atteso un balzo del 30%

By 01/03/2017LANGA WEB
Langa Web Siti Internet Dinamici

L’e-commerce alimentare non è mai stato così forte! In Italia è atteso il 30% di balzo sugli e-commerce alimentari. Secondo Netcomm, il Consorzio del commercio elettronico italiano, nel 2017 ci sarà una crescita annua vicina al 19% che dovrebbe portare il volume delle transazioni a circa 23,5 miliardi di euro.

Per farvi un esempio, nel campo del ortofrutta, su mille consumatori il 42% dichiara di acquistare almeno una volta sul web. Più nel dettaglio, un internauta su 5 dichiara un acquisto di frutta secca sul web. Al 14% cè l’ortofrutta surgelata mentre quella fresca rimane al 13%. Per quest’ultima lo scoglio più importante da superare è la mancanza di poter vedere e scegliere il prodotto prima dell’acquisto, un limite segnalato dal 49% del campione. A seguire una qualità e freschezza non adeguata (32%) e la mancanza di fiducia nelle modalità di trasporto (25%).

L’alimentare è un settore chiave per l’e-commerce e l’ortofrutta può cavalcare questa crescita. D’altro canto l’Italia è diventata un laboratorio interessante del mangiare alternativo, con il diffondersi di fenomeni come la consegna a domicilio del cibo ordinato online” sostiene Roberto Liscam presidente Netcomm.

Un altro aspetto di particolare importanza evidenziato da Netcomm riguarda i canali scelti dagli utenti italiani per effettuare acquisti su internet e la loro redditività. Se il personal computer resta lo strumento preferito dagli e-shopper, i dispositivi mobile guadagnano rapidamente terreno. È importante che gli operatori delle-commerce offrano strumenti mobile-friendly, ma l’obiettivo non deve essere di migrare interamente il traffico verso smartphone e tablet.

La possibilità di acquistare ovunque offre una migliore esperienza all’utente, ma ha anche dei chiari ritorni economici per il commerciante. Un utente che può contare su strumenti pratici  sarà più soddisfatto e quindi più propenso a ritornare.